www.areeprotetteappenninopiemontese.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Oggi nell'Appennino
Oggi nell'Appennino

18 febbraio Anemone montana

E-mail Stampa PDF

Particolare del fiore di Pulsatilla montana

Tra le ultime nevicate, è iniziata l'incredibile fioritura dell'anemone montana (Pulsatilla montana (Hopper) Rchb.).
Genere presente sulle principali montagne d'Europa, sulle Alpi trova il suo luogo d'elezione con esemplari a fiori gialli, bianchi e violetti. 
Viola è pure la nostra, unica tra le altre specie, a fiorire sull'Appennino, con una distribuzione molto frammentata.

Pulsatilla montana

In una campagna ancora avara di colori e profumi, le sue vistose infiorescenze offrono riparo e ristoro sicuri agli insetti impollinatori.
Non è difficile vederla, appena fuori dai confini settentrionali del Parco, in un'area che meriterebbe una più adeguata protezione e che preferiamo non indicare nel dettaglio.
Per la sua rarità e per la tradizionale pratica della raccolta, Pulsatilla montana (Hopper) Rchb.
è stata inserita dalla Regione Piemonte tra le piante a protezione assoluta (allegato A - Legge Regionale 32/1982).




Per rileggere gli articoli precedenti cliccate qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Ottobre 2014 09:54
 

10 febbraio, primi bucaneve

E-mail Stampa PDF

Bucaneve (Galanthus nivalis)

Sono fioriti i bucaneve (Galanthus nivalis L.). Il primo sguardo è sempre di stupore: non solo per la bellezza incomparabile che rappresentano ma anche perché ti senti l'inverno ancora tutto intorno. Alzi lo sguardo ai primi merli e pettirossi che cantano e così ti riconcili con tutte le umane pochezze: è proprio allora, come questa mattina, che ti tornano in mente le parole di Dante alla fine del primo racconto di Virgilio (Inferno, Canto II, versi 127-130):

'Quali fioretti dal notturno gelo
chinati e chiusi, poi che 'l sol li 'mbianca,
si drizzan tutti aperti in loro stelo,

tal mi fec' io di mia virtude stanca,'

Il bucaneve è una delle 26 piante a protezione regionale assoluta presenti nel Parco.
Esistono, anche se rare, popolazioni di questa specie anche all'esterno dell'area protetta.
Da scongiurare assolutamente la raccolta ed anche la pratica incivile dell'eradicazione e dello spostamento in giardini privati: le piante, quelle rare e minacciate a maggior ragione, devono rimanere patrimonio collettivo per le future generazioni.
Invitiamo tutti a collezionare fotografie e a vigilare affinché gli usi egoistici dell'ambiente siano sempre più rari, perché sempre più comuni siano questi magnifici fiori.




Per rileggere gli articoli precedenti cliccate qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Ottobre 2014 09:55
 

Marcarolo è un po' Finlandia

E-mail Stampa PDF

Monte Poggio con sciatori

Tracce di sci sul Monte Poggio

Anche l'Appennino offre opportunità di sci escursionismo, qui a Marcarolo i rilievi hanno profili aspri, con rocce affioranti.
Però queste montagne sanno mostrare anche un aspetto più mite, capace di invogliare lo sciatore meno esperto.
Il Monte Poggio, estrema propaggine dello spartiacque, affacciato più che mai sul Golfo di Genova, è tra le mete migliori per uno sci accessibile, alternativo alle classiche mete alpine.
Qui regna la solitudine e il silenzio: patrimoni assoluti del Parco.

Paesaggio invernale sul versante meridionale del Monte Poggio

Paesaggio invernale sul versante meridionale del Monte Poggio

Anche a queste modeste latitudini, a queste quote poco ardite, troviamo scenari da estremo Nord.
Marcarolo è anche un po' Finlandia, per chi la sa trovare...




Per rileggere gli articoli precedenti cliccate qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Ottobre 2014 09:55
 

6 febbraio 2011

E-mail Stampa PDF



Aiolopus strepens

Sul versante Nord, ancora più di mezzo metro di neve, su quello a Mezzogiorno è già tepore, profumi e ... insetti.
Aiolopus strepens
è il suo nome, Homo sapiens il nostro.
Riuscirà a passare l'inverno allo stadio adulto, insieme a qualche altro insetto come la cedronella (Gonepteryx rhamnii) e la Vanessa io (Inachis io).

Inachis io

Inachis io




Per rileggere altri articoli sulla natura del Parco cliccate qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Ottobre 2014 09:56
 


Pagina 11 di 11