www.areeprotetteappenninopiemontese.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Appennino news
Ultime

Chiusura temporanea e parziale della pesca nelle acque provinciali

E-mail Stampa PDF

Il forte stato di siccità, che dallo scorso maggio ha gradualmente interessato quasi la totalità dei torrenti compresi nell’intero reticolo idrico provinciale, ha gravemente messo in crisi l’esistenza della fauna ittica del territorio provinciale al punto tale da imporre necessari interventi di recupero di quest’ultima.

Inoltre il perdurare della siccità ha segregato la fauna ittica superstite in pozze che attingono al limitato corso di subalveo. Ove possibile tali pozze vengono monitorate da personale volontario ed all’occorrenza svuotate dalla fauna ittica che viene recuperata e posta in salvo altrove.

Considerando il perdurare della situazione stressante per i corsi d'acqua, si è riunita, il 30/8/2017, la Consulta Provinciale della Pesca che ha ritenuto necessario salvaguardare la fauna ittica provvedendo alla temporanea chiusura della pesca nelle acque salmonicole e ciprinicole della provincia di Alessandria, nonché disporre la sospensione delle gare di pesca già calendarizzate.

Dono state escluse dal presente provvedimento le aste dei fiumi Po e Tanaro per i quali non si configura tale necessità.

La successiva riapertura della pesca è rimandata a nuovo provvedimento soggetto al parere della suddetta Consulta Provinciale.

Pertanto con Decreto del Presidente della Provincia di Alessandria n. 120 del 31/08/2017 è stato decretato:

1) di disporre la temporanea chiusura della pesca nelle acque salmonicole e ciprinicole della provincia di Alessandria, provvedendo alla sospensione delle gare di pesca già calendarizzate; 
2) di rimandare la riapertura della pesca a nuovo ed analogo provvedimento; 
3) di disporre la pubblicazione del presente provvedimento all’Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi; 
4) di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri di spesa a carico della Provincia di Alessandria;

 

 

 

Risolta l'emergenza incendi boschivi

E-mail Stampa PDF

L’emergenza incendi boschivi che ha colpito il Piemonte dal 10 ottobre, giorno in cui la Regione ha dichiarato lo stato di massima pericolosità, si può considerare risolta in quanto si si avvia alla conclusione, stante le positive condizioni meteorologiche.

Resta comunque ancora elevato il livello di pericolo incendi boschivi e ancora attiva la sorveglianza del territorio. Si invita pertanto la popolazione a mantenere comportamenti di attenzione, attenendosi a quanto previsto dalla dichiarazione di massima pericolosità e dalla normativa vigente, ed a non provocare nuovi inneschi con comportamenti incauti o scorretti.

LEGGI ANCHE L'ARTICOLO DI PIEMONTEINFORMA DEL 3.11.2017

SCARICA LA DET N. 3247 DEL 9.10.2017 "DICHIARAZIONE STATO MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE DEL PIEMONTE, A PARTIRE DAL GIORNO 10 OTTOBRE 2017. LEGGE 21 NOVEMBRE 2000 N. 353. LEGGE REGIONALE 19 NOVEMBRE 2013 N. 21

 

L'Ecomuseo di cascina Moglioni presenta i progetti didattici per le scuole al Workshop "ECOMUSEI E DIDATTICA"

E-mail Stampa PDF

Sabato 16 settembre l’Ecomuseo di cascina Moglioni interverrà, con una presentazione dei progetti didattici per le scuole, al workshop “Ecomusei e didattica - esperienze a confronto” organizzato dalla RETE ECOMUSEI della Regione Piemonte  a Settimo Torinese nell’Ecomuseo del Freidano.

Sarà un’occasione di confronto sulle tematiche didattico-educative portate avanti dagli Ecomusei piemontesi nell’ambito anche di tavole rotonde con i Dirigenti scolastici e gli insegnati del territorio.

 

Il workshop avrà valore per gli insegnati quale formazione obbligatoria del DM 05.07.2005 con rilascio dell’attestato di partecipazione.

SCARICA IL PROGRAMMA


Ultimo aggiornamento Martedì 12 Settembre 2017 14:14
 

Progetto di riqualificazione delle miniere d'Oro del Parco Capanne di Marcarolo

E-mail Stampa PDF

L'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Appennino Piemontese ha avviato un progetto di conservazione naturalistica e valorizzazione dell'ambiente geologico minerario delle Valli Piota e Gorzente, con l'intento di tutelare gli habitat ipogei e le specie di interesse comunitario presenti al loro interno, e nel contempo valorizzare il complesso dei siti minerari creando un circuito di fruizione culturale che farà capo al costituendo "Museo dell'Oro", polo scientifico informativo dell'intero complesso delle Aree Aurifodine.

 

APPROFONDIMENTI

http://www.areeprotetteappenninopiemontese.it/index.php?option=com_content&view=article&id=730:il-progetto-di-valorizzazione-dei-siti-minerari&catid=139:le-miniere-delloro&Itemid=190

 

ARTICOLO LA STAMPA 14.8.17

http://www.lastampa.it/2017/08/14/edizioni/alessandria/nel-parco-regionale-tra-alessandrino-e-liguria-riaprono-le-antiche-miniere-doro-dellappennino-eJuaFOMOy2kzlMRMGHE4bP/pagina.html

INTERVISTA RADIO 1 16.8.17 Terza Parte (ultima intervista
http://www.radio1.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-5a8d27ea-cae3-492b-a86f-7d5920ea9b5e.html



 

Muoversi in Piemonte - Nuovo servizio di infomobilità regionale

E-mail Stampa PDF

Muoversi in Piemonte è il nuovo servizio unico di infomobilità di Regione Piemonte che offre informazioni utili e aggiornate sulla situazione del traffico e della viabilità sulle strade piemontesi e un servizio di "calcolo del percorso" per la pianificazione degli spostamenti sul territorio con mezzi pubblici, auto, bicicletta.

Le informazioni sono diffuse mediante diversi canali:

  1. sito web www.muoversinpiemonte.it (aggiornato tutti i giorni dalle 7.00 alle 21.30)
    Si propone come punto unico di accesso al sistema di mobilità e dei trasporti piemontesi. All'interno del sito sono presenti sezioni dedicate:
    - traffico in tempo reale con informazioni su interruzioni stradali, eventi atmosferici, code, incidenti ed emergenze
    - servizio di calcolo percorso che permette di ricercare e pianificare gli spostamenti sul territorio regionale utilizzando i servizi di trasporto pubblico in tutte le sue declinazioni (bus e tram urbani, servizi extraurbani e treno) o tramite percorsi pedonali o con l’utilizzo dell’auto personale. Il servizio utilizza tecnologie open source, largamente diffuse e consolidate come OpenStreetMap e OpenTripPlanner, e si basa sugli orari programmati forniti dagli Enti e dalle aziende piemontesi di trasporto pubblico aderenti al sistema BIP (Biglietto Integrato Piemonte).
  2. n. 10 bollettini radiofonici, diffusi su emittenti radiofoniche a copertura locale e regionale, messi a disposizione dalla Centrale del Traffico Regionale nei seguenti orari:
    - dal lunedì al venerdì: 7.40 – 8.10 – 9.10 – 10.10 – 13.10 – 16.10 – 17.10 – 18.10 – 19.10 – 20.10
    - il sabato, domenica e festivi: 8.10 – 9.10 – 10.10 – 13.10 – 16.10 – 17.10 – 18.10 – 19.10 – 20.10 – 21.10
  3. il Numero Verde Unico della Regione Piemonte 800 333 444 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18 con orario continuato, festivi esclusi, gratuito da telefono fisso e mobile.
  4. l’account Twitter @MIPiemonte

Muoversi in Piemonte è un servizio promosso da Regione Piemonte in collaborazione con 5T

 

In principio è la terra. Il Catalogo!

E-mail Stampa PDF

MOSTRA D'ARTE CONTEMPORANEA "IN PRINCIPIO E' LA TERRA", ECCO IL CATALOGO!

 

“In principio è la Terra” è il titolo della mostra d’arte contemporanea di scultura promossa dal Consorzio Tutela del Gavi e dal Movimento culturale Resilienza Italiana, con la collaborazione del Polo Museale del Piemonte, della Soprintendenza Archeologia del Piemonte e delle Associazioni culturali Libarna Arteventi e Amici del Forte.

La mostra si presenta come un’operazione inedita nel panorama culturale piemontese, dislocata tra il Forte di Gavi e l’Area archeologica di Libarna, è riuscita a mettere in stretto dialogo il linguaggio dell’arte contemporanea, a volte di difficile fruizione, con spazi e strutture architettoniche dalla storia ultramillenaria di questo territorio.

I curatori della mostra Matteo Galbiati e Kevin McManus hanno coinvolto, chiedendo loro di interpretare il tema “Terra”, 33 artisti appartenenti a generazioni diverse, oltre al serravallese Vito Boggeri che ha partecipato con una sua lettura pittorica ispirandosi al racconto del “Piccolo Principe”.

Gli artisti presenti a Libarna sono quattro: Gaia Carboni e Alessia Consonni, Gianluca Patti, Daniele Pulze con tre opere.

Si presenta qui l’opera realizzata a quattro mani da Gaia Carboni e Alessia Consonni dal titolo “Tars” (terracotta, gesso, cemento) che hanno vinto il concorso per una residenza artistica voluta dal Consorzio Tutela del Gavi proprio per valorizzare giovani talenti.

L’opera, costituita da 102 formelle, si presenta come una serie di impronte all’interno di una domus del quartiere dell’anfiteatro, quasi a voler sottolineare il passaggio continuo e perpetuo dell’uomo; infatti, anche quando l’opera non ci sarà più, di essa rimarranno ancora le impronte a raccontarne la storia.

 

E' ora disponibile il Catalogo!

 

L'Ente di gestione delle Aree protette dell'Appennino piemontese ha collaborato al progetto con il contributo del prof. Francesco Orsino, già docente di botanica dell'Università di Genova, sugli elementi naturalistici della Riserva del Neirone, illustrato dalle fotografie di Giacomo Gola Funzionario del Servizio di Vigilanza dell'Ente.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Febbraio 2017 13:47 Leggi tutto...
 


Pagina 4 di 12