www.areeprotetteappenninopiemontese.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Oggi nell'Appennino 10 febbraio, primi bucaneve

10 febbraio, primi bucaneve

E-mail Stampa PDF

Bucaneve (Galanthus nivalis)

Sono fioriti i bucaneve (Galanthus nivalis L.). Il primo sguardo è sempre di stupore: non solo per la bellezza incomparabile che rappresentano ma anche perché ti senti l'inverno ancora tutto intorno. Alzi lo sguardo ai primi merli e pettirossi che cantano e così ti riconcili con tutte le umane pochezze: è proprio allora, come questa mattina, che ti tornano in mente le parole di Dante alla fine del primo racconto di Virgilio (Inferno, Canto II, versi 127-130):

'Quali fioretti dal notturno gelo
chinati e chiusi, poi che 'l sol li 'mbianca,
si drizzan tutti aperti in loro stelo,

tal mi fec' io di mia virtude stanca,'

Il bucaneve è una delle 26 piante a protezione regionale assoluta presenti nel Parco.
Esistono, anche se rare, popolazioni di questa specie anche all'esterno dell'area protetta.
Da scongiurare assolutamente la raccolta ed anche la pratica incivile dell'eradicazione e dello spostamento in giardini privati: le piante, quelle rare e minacciate a maggior ragione, devono rimanere patrimonio collettivo per le future generazioni.
Invitiamo tutti a collezionare fotografie e a vigilare affinché gli usi egoistici dell'ambiente siano sempre più rari, perché sempre più comuni siano questi magnifici fiori.




Per rileggere gli articoli precedenti cliccate qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Ottobre 2014 09:55